Campi Ri-Aperti: formazione e tirocini per un nuovo gruppo di migranti

I giovani migranti impegnati al Casale di Martignano per la formazione in vista dell'inizio dei propri tirocini
I giovani migranti impegnati al Casale di Martignano per la formazione in vista dell’inizio dei propri tirocini

Ri-parte Campi Ri-Aperti. Oggi è iniziata la quarta edizione del progetto che propone tirocini all’interno di percorsi di orientamento e formazione per giovani migranti, rifugiati e richiedenti asilo

Oggi al Casale di Martignano è partito un nuovo percorso di agricoltura sociale per un altro gruppo di migranti. Il quarto da quando abbiamo iniziato il progetto Campi Ri-Aperti, insieme a Casa Scalabrini 634, Associazione Oasi e l’Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo (ASCS).

Il progetto: Campi Ri-Aperti

Campi Ri-Aperti. I maiali del Casale di Martignano

Insieme al Centro scalabriniano che offre accoglienza in semi-autonomia e formazione nella periferia Est di Roma, il nostro impegno con l’agricoltura sociale per l’empowerment di ragazzi ai margini della società e del mondo del lavoro, Campi Aperti, si è aperto ai rifugiati e richiedenti asilo. Diventando Campi Ri-Aperti.

Si tratta di un progetto volto all’inclusione sociale e lavorativa e all’empowerment per giovani migranti. Ad una fase iniziale di orientamento e formazione di circa due mesi, che introducono i ragazzi in questo percorso, fanno seguito tirocini retribuiti all’interno delle aziende agricole partner di Kairos. 4 mesi di esperienza e lavoro che introducono i partecipanti al progetto nel modo più idoneo nel mondo del lavoro e nella società italiana. Dando loro la possibilità di scoprire le proprie potenzialità e sviluppare competenze attraverso un’esperienza effettiva di lavoro nei campi.
Al termine dei tirocini, micro-formazioni capacitanti determinano l’esperienza dei giovani migranti.

Sotto un cielo plumbeo di una giornata invernale partono nuove avventure alle rive del lago di Martignano. Tra 6-7 mesi, sotto i raggi del sole estivi, vedremo cosa sarà cresciuto.

Ma non finisce qui. Puoi ricevere informazioni sulle Giornate di Agricoltura Sociale, aperte a tutti, o sui seminari AgriLab. Iscriviti alla NEWSLETTER di Oasi e Kairos o CONTATTACI


ALTRI POST SUL BLOG


Agricoltura Sociale nelle aziende multifunzionali: la “cruda realtà” del lavoro

Dare fiducia ad un rifugiato con il lavoro

Agricoltura Sociale: “La collettività che promuove il suo stesso benessere”


IL PROGETTO


Campi Ri-Aperti


Lascia un commento

© Copyright 2015
Kairos
Società cooperativa sociale a.r.l. O.N.L.U.S. (di tipo “B”, ai sensi della L. 381/91)

Sede legale: via Attilio Ambrosini n. 72 – 00147 Roma
Tel.: 06.5160.0539
Fax: 06.5188.2122
segreteria@kairoscoopsociale.it