Oltre la Gelata. Partecipazione e coinvolgimento nel primo AgriLab

Il tavolo di lavoro "Mobilità umana e agricoltura sociale" dell'AgriLab Oltre la Gelata - 9 febbraio alla Città dell'Altra Economia, Roma
Il tavolo di lavoro “Mobilità umana e agricoltura sociale” dell’AgriLab Oltre la Gelata – 9 febbraio alla Città dell’Altra Economia, Roma

La comunità legata all’agricoltura sociale oggi, 9 febbraio, ha partecipato attivamente al nostro AgriLab “Oltre la Gelata. Riprogettarsi con l’Agricoltura Sociale”. In attesa della pubblicazione dei resoconti dei lavori prodotti dai tavoli, scriviamo questo post per ringraziarvi della vostra presenza. Cercavamo la partecipazione attiva, volevamo un dialogo più che un convegno. Abbiamo ottenuto tutto questo e il merito è soprattutto di chi ha dedicato a Kairos e all’agricoltura sociale questa mattinata.

“Oltre la Gelata. Riprogettarsi con l’Agricoltura Sociale” è stato un appuntamento per celebrare i risultati del progetto Campi Aperti – Oltre la Gelata, ma anche per ritrovarci a parlare di questo modello d’intervento. Come nella tradizione di Kairos. Ma questa volta abbiamo dato inizio ad una serie di appuntamenti ricorrenti, dei punti di riferimento che possano animare una discussione continua. L’intenzione dell’AgriLab era questa e quel che avevamo immaginato si è senza dubbio avverato. Oltre ai partner e agli amici più fedeli di Kairos, erano presenti anche altre realtà locali legate al nostro ambito d’intervento e non pochi curiosi, provenienti da contesti professionali molto diversi.

Il tavolo "Adolescenti e agricoltura sociale"
Il tavolo “Adolescenti e agricoltura sociale”

La Sessione di Ri-progettazione, fase cruciale di “Oltre la Gelata”, ha dato vita ad una partecipazione entusiasta in entrambi i tavoli di lavoro.“Mobilità umana e agricoltura sociale” metteva al cento dell’attenzione uno dei soggetti che tipicamente beneficiano di misure mirate all’inclusione: i migranti. Il gruppo è stato coordinato da Emanuele Selleri di Casa Scalabrini 634. La discussione ha toccato anche aspetti globali e molto generali del fenomeno, generando una discussione viva e interessante sotto diversi punti di vista.
Il gruppo “Adolescenti e agricoltura sociale” lo ha tenuto Paola Sabatini Scalmati, psicologa dello staff educativo che segue i nostri giovani beneficiari nelle aziende agricole. Si è rivelato, in modo particolare, un momento di confronto tra operatori di tante realtà simili o complementari alla nostra che, in altre zone, operano per la stessa categoria di soggetti con disagio sociale.

La presenza dell’On. Massimo Fiorio, deputato e primo firmatario della legge sull’agricoltura sociale, è stata la sorpresa della giornata. Lo abbiamo invitato ad intervenire per un breve saluto, dopo gli onori di casa fatti Andrea De Dominicis, vice presidente di Kairos, e Tiziana Piacentini, presidente dell’Associazione Oasi. Presente anche Marco Berardo Di Stefano, presidente della Rete Fattorie Sociali, mentre la portavoce del Forum Nazionale Agricoltura Sociale, Ilaria Signoriello, assente dell’ultimo minuto, ci ha inviato una lettera di saluti da condividere con tutti i partecipanti. Vi invitiamo a leggere i Saluti di Ilaria Signoriello per AgriLab.
Un “grazie”, quindi, va anche a loro.

Ed un “grazie” va a Francesca Giarè del Crea e a Fratel Gioacchino Campese del Scalabrini International Migration Institute. I loro interventi, rispettivamente sullo stato dell’agricoltura sociale in Italia e sulla mobilità umana e i migranti, sono stati tra i momenti più interessanti della giornata.

Infine, grazie alla Fondazione Haiku Lugano, che ha finanziato il progetto dal quale è nato anche un resoconto che vi invitiamo a scaricare: AgriCultura Sociale. Seminare innovazione nei territori.

Presto pubblicheremo i resoconti della Sessione di Ri-progettazione ed altri contenuti legati all’AgriLab di oggi. Sicuramente, agli assenti interesserà riascoltare le parole con cui Andrea Zampetti motiva il nome del progetto, “Oltre la Gelata”, con la sua ossessione per un particolare componimento giapponese, l’Haiku. Uno dei motivi per i quali vi invitiamo a fare nuovamente visita a questo blog nei prossimi giorni.
Intanto, vi dovevamo questo sentito ringraziamento.

VIDEO dell’intervento

L’intervento di Andrea Zampetti: l’Haiku dietro il nome del progetto e le 3 tipologie di soggetti che incontrano l’agricoltura sociale

Haiku agricoltura sociale


ALTRI POST SUL BLOG


Contemplativi, sperimentatori e inseriti. Chi sono i soggetti che incontrano l’agricoltura sociale?

AgriLab: ti invitiamo il 28 settembre per “seminare” nuova Agricoltura Sociale


IL PROGETTO


Nuovi Campi Aperti


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Copyright 2015
Kairos
Società cooperativa sociale a.r.l. O.N.L.U.S. (di tipo “B”, ai sensi della L. 381/91)

Sede legale: via Attilio Ambrosini n. 72 – 00147 Roma
Tel.: 06.5160.0539
Fax: 06.5188.2122
[email protected]