Invia un SMS o telefona da rete fissa al 45589. Fino al 6 maggio 2018 la campagna Abbiamo #RisoxUnaCosaSeria di Focsiv sostiene anche Campi Ri-Aperti, il progetto per la formazione e l’inclusione di migranti di Kairos e Casa Scalabrini 634

Difendi chi lavora la terra! Anche i ragazzi di Campi Ri-Aperti che hanno iniziato il loro percorso di integrazione e formazione al lavoro con Kairos e Casa Scalabrini 634. Fino al 6 maggio 2018, con la campagna Abbiamo #RisoxUnaCosaSeria di Focsiv hai due semplici modi per sostenere il nostro e altri 39 progetti nel mondo:

  • Dona 2 euro con un SMS oppure 5 o 10 euro da rete fissa al numero 45589
  • Il 5 e 6 maggio 2018, in 1000 piazze italiane, parrocchie e mercati di Campagna Amica, con una donazione di almeno 5 euro puoi acquistare un pacco di riso 100% italiano della FdAI – Filiera degli Agricoltori Italiani
Abbiamo #risoxunacosaseria è la campagna di Focsiv che sostiene anche Campi Ri-Aperti
Abbiamo #risoxunacosaseria è la campagna di Focsiv che sostiene anche Campi Ri-Aperti

Con ASCS Onlus, Casa Scalabrini 634 ha aderito per il secondo anno alla campagna

ASCS Onlus, con il suo programma Casa Scalabrini 634, sostiene anche questa 4° edizione di Campi Ri-Aperti. L’Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo ha aderito ad Abbiamo #RisoxUnaCosaSeria per il secondo anno consecutivo proponendo proprio il progetto con il quale Kairos e Casa Scalabrini danno a giovani rifugiati e richiedenti asilo, presenti sul territorio di Roma, la possibilità di iniziare un’esperienza lavorativa che sia, innanzitutto, formativa e rispettosa dei tempi e delle modalità necessari per l’apprendimento e l’integrazione

Abbiamo #RisoxUnaCosaSeria, 16 anni dalla parte di contadini e consumatori

Per il 16° anno la campagna Abbiamo Riso per una Cosa Seria sostiene l’agricoltura familiare in Italia e nel mondo.
L’iniziativa promossa da FOCSIV – Volontari nel Mondo, insieme a Coldiretti, Campagna Amica e Fondazione MISSIO, fa incontrare i consumatori e chi lavora la terra per garantire diritti e qualità del cibo e del lavoro. “Contadini italiani e del resto del mondo insieme ai consumatori per difendere chi lavora la terra, – recita il comunicato della campagna – contro il suo abbandono, l’accaparramento delle terre, il caporalato e la schiavitù di chi sottopaga i prodotti agricoli e il lavoro nei campi. Una filiera di persone consapevoli insieme per sostenere le comunità rurali, richiedere politiche adeguate, per la sicurezza alimentare e la salubrità dei cibi, per promuovere il valore dell’agricoltura familiare come risposta alla crisi globale, ai cambiamenti climatici, alle migrazioni”.

SMS da 2 euro da cellulare personale Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali o 5 euro da rete fissa di casa TWT, Convergenze, PosteMobile oppure da rete fissa di casa da 5 o 10 euro TIM, Wind Tre, Fastweb, Vodafone, Tiscali.

Ecco perché è speciale ciò che puoi sostenere con un SMS…

Campi Ri-Aperti, Percorsi individualizzati in Agricoltura Sociale, è un progetto formativo che offre un’esperienza di lavoro nell’ambito agricolo a giovani rifugiati e richiedenti asilo. Si tratta di un percorso di orientamento e formazione al lavoro che ha come momento cardine un tirocinio di 4 mesi all’interno di un’azienda agricola. Il proposito è quello di far acquisire ai beneficiari, alla fine dell’esperienza, una visione del mondo agricolo in grado di suggerire prospettive e opportunità future.

Come funziona Campi Ri-Aperti?

Ogni modulo del progetto, della durata di 6-7 mesi, accoglie un gruppo di almeno 4 giovani migranti. Una fase iniziale di orientamento e formazione di circa 2 mesi introduce i beneficiari nel percorso. 4 mesi di tirocinio permettono l’ingresso nel mondo del lavoro e nella società italiana nel modo più idoneo e graduale.

Nel dicembre 2015 abbiamo iniziato con il primo gruppo di 4 migranti. Due dei quali, alla fine del percorso di formazione, sono stati assunti dall’azienda in cui hanno svolto il tirocinio. Il progetto è attualmente in corso con il quarto gruppo di beneficiari.
Il progetto oggi è arricchito da micro-formazioni capacitanti, come corsi HACCP o il corso da carrellista per essere abilitati alla guida del muletto.

Leggi di più sul progetto Campi Ri-Aperti

Sostieni la campagna Abbiamo #RisoxUnaCosaSeria con un SMS al 45589
Sostieni la campagna Abbiamo #RisoxUnaCosaSeria con un SMS al 45589

Vuoi sostenere il progetto Campi Ri-Aperti o sei interessato alla nostra agricoltura sociale? Sostienici o partecipa ai nostri progetti o CONTATTACI per una consulenza.
Puoi ricevere informazioni sulle Giornate di Agricoltura Sociale aperte a tutti o sui seminari AgriLab iscrivendoti alla NEWSLETTER di Oasi e Kairos


Il PROGETTO


Campi Ri-Aperti


I POST DEL BLOG SUL PROGETTO


Dare fiducia ad un rifugiato con il lavoro

Inziano i tirocini per un nuovo gruppo di migranti

Abbiamo trovato Coraggio e Aria per fare Agricoltura Sociale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Copyright 2015
Kairos
Società cooperativa sociale a.r.l. O.N.L.U.S. (di tipo “B”, ai sensi della L. 381/91)

Sede legale: via Attilio Ambrosini n. 72 – 00147 Roma
Tel.: 06.5160.0539
Fax: 06.5188.2122
[email protected]